3.01.2007

 

Sempre più amerikani

Due famosi avvocati americani, si sono impegnati a scrivere una legge che sottoporranno presto all’attenzione del governo americano.
In sintesi, la geniale idea dei due avvocati, prevede che vengano incriminati d’ufficio, i giudici di paesi stranieri che pretendono di indagare su funzionari di stato americani.
Detto in modo più semplice, i due volponi, hanno scritto una legge per poter indagare il PM Spataro, reo di lesa maestà, per aver richiesto l’estradizione di 26 banditi, in forza alla CIA, accusati d’aver sequestrato Abu Homar.
Il fatto curioso legato a questa notizia, che non potrà fare a meno di accrescere il già smisurato amore per l’amerika e le sue cose, è il modo in cui la notizia è stata data, questa mattina da un telegiornale:
“… Quindi c’è da credere che il pubblico ministero, a breve, debba trovare degli avvocati difensori che parlino inglese.
Insomma, l’abile cronista asettico, non ha nemmeno preso in considerazione il fatto che l’Italia, potesse rispondere a questa nuova strategia offensiva, con una sonora pernacchia, o con una contro/legge, che prevedesse l’arresto, la deportazione in Italia e conseguente fustigazione in pubblica piazza, per gli avvocati amerikani che scrivono leggi per incarcerare i giudici di un paese straniero, che volessero processare una banda di sequestratori, se pure essi della CIA.
No. Non ci si può permettere di discutere, o quanto meno criticare, l’arroganza amerikana, perché loro sono nostri alleati, perché la sacra unione è indiscutibile ed intoccabile, ancora capace di tenere il governo italiano ben stretto per i testicoli, e farlo vacillare, col bene placet del Vaticano e di Andreotti il sempiterno.
Non si può. Dobbiamo amarli per forza, perché se cedessimo alla logica del ragionamento – finendo per contestarli – saremmo terroristi.
Così si spiegherebbe anche la distorsione della lingua italiana, usata per descrivere quei moti di civile ribellione, verso la supremazia del colonizzatore. Il caso ultimo è stata la manifestazione di Vicenza, liquidata da tutta la stampa come “una grande festa”.
Permettetemi di dirlo a voce alta, con l’eleganza che spesso mi contraddistingue: FESTA, UNA MAZZA!

Rita Pani (APOLIDE)

Etichette:


Comments:
la prossima legge che faranno gli americani sarà quella che li consentirà di incarcerare tutti coloro che imprecheranno contro di loro, cosa possibile anche ai loro satelliti di ultima generazione che permettono di leggere il labbiale della gente.
 
Ho una delle poche certezze della vita: prima o poi riusciranno, e sara' pure facile per loro, a far incazzare talmente tanto il resto del mondo che faranno davvero una brutta fine. Puoi avere tutte le bombe del mondo, ma se su 7 miliardi di persone, tutti tranne i tuoi cittadini ti odiano ...
 
Posta un commento

<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?