3.30.2006

 

berlusconi ama solo berlusconi


By Tracy Wilkinson, Times Staff Writer (Articolo originale)
March 13, 2006
Cercando di essere rieletto, il leader Italiano sta inondando le onde televisive delle reti che possiede. A discapito di gaffes, problemi legali ed egocentrismo, potrebbe semplicemente vincere di nuovo. Roma.
Un giorno si paragona a Napoleone, Pochi giorni dopo, non e' nient'altro che Gesu' Cristo. L'irreprensibile Berlusconi, il primo ministro abbellito chirurgicamente e l'uomo piu' ricco d'Italia, si ripropone per le rielezioni.
Nonostante una serie gaffe pubbliche imbarazzanti, performance economici disastrosi, e politica estera impopolare, ha una possibilita' reale di vincere. Berlusconi e' il leader della coalizione di centro-destra di partiti che il 9-10 aprile si oppone alla coalizione di centro-sinistra capeggiata da Romano Prodi, ex primo ministro e precedentepresidente della commissione europea. Le statistiche danno coerentemente Prodi avanti di quattro punti, ma gli esperti cautamente dicono che la distanza e' troppo poca per essere data per certa, specialmente per la nota capacita' di berlusconi a guidare i media- una larga porzione dei quali lui e la sua famiglia possiedono. In una campagna che ha completamente glissato sui problemi importanti, Berlusconi cerca di vincere avvalendosi dell'approvazione del presidente Bush e della rara opportunita' di parlare di fronte al Congresso americano all'inizio di questo mese. Sebbene Bush sia impopolare in Italia, Berlusconi ha usato la sua amicizia con il presidente per provare la sua importanza sulla scena mondiale.
E molti italiani la bevono. Ridono di lui, o girano gli occhi, ma anche piu' o meno con invidia ammirano il suo successo. Ha fatto in modo di ritrattare i suoi molti problemi legali, incluso un altro processo Venerdi', come complotto di magistrati o di pubblici ministeri comunisti per colpirlo.
"E' un megalomane" dice il supporter Giuliano Ferrara, editore de Il Foglio, che e' in parte proprieta' dell'impero Berlusconiano. "Ma e' anche un grande vittimista. Sa come comportarsi, per sembrare una vittima" Berlusconi, i cui capelli sembrano crescere piu' folti e neri giorno dopo giorno, ha fatto sapere di aver fatto un lifting facciale. Un piccolo uomo che si affaccia alla settantina, spesso usa il trucco e indossa tacchi e ostenta abbronzature alla George Hamilton.
E' conosciuto per raccontare barzellette di poco gusto che spesso insultano o imbarazzano gli altri leader di altre nazioni e per prendere titoli con commenti come dire che si asterrebbe dal sesso fino alle elezioni e promettendo di andarsene in barca a vela fino a Tahiti se perde.
Precedentemente un cantante su navi da crociera, sposato con un ex-attrice, progetta di pubblicare un nuovo cd delle sue canzoni prima delle elezioni. "Sono il Gesu' Cristo della politica" ha detto ai suoi sostenitori durante una cena appena lo scorso mese "Sono una vittima paziente, io sopprto tutti, sacrifico me stesso per gli altri" E pochi giorni prima di questo, in un talk show televisivo: "Abbiamo lavorato molto. Solo Napoleone ha fatto piu' di me - ma io sono di sicuro piu' alto di lui" Inoltre, Berlusconi e' coinvolto in quel tipo di tempeste legali che potrebbero facilmente concludere la carriera politica media. Obiettivo di numerose indagini di corruzione, ha affrontato una causa durante il suo mandato, per corruzione riguardante una passata vicenda (in materia economica). Sta attualmente eludendo accuse che lo darebbero coinvolto in corruzione nei confronti di un legare britannico -il marito di un ministro di gabinetto- per mentire a suo riguardo in ancora un'altro processo. Venerdi' l'accusa a Milano (dichiarava di stare cercando le prove del coinvolgimento nella causa).
Berlusconi e la sua famiglia possiedono o controllano gran parte dei media televisivi cosi' come quotidiani, compagnie assicurative, la piu' grande casa editrice e un'importante squadra di calcio.
Le proprieta' dei mezzi di comunicazione soprattutto, rappresenta un conflitto di interessi che e' stato ampliamente condannato dalle agenzie di monitoraggio dell'Unione Europea. La concentrazione di proprieta' ha cosi' ridotto i media al punto che "reporters senza frontiere" hanno classificato l'Italia come la peggiore nazione nell'ovest Europeo, in quanto a liberta' di stampa. Nei primi due mesi di quest'anno, Berlusconi e' apparso su canali radio e tv mattino, mezzogiorno e sera. In tre settimane, Berlusconi e' apparso sugli schermi televisivi per piu' di tre ore, in confronto ai 20 minuti di Prodi, questo secondo un'agenzia pubblica che monitora le reti pubbliche. Spesso il primo ministro e' stato l'unico ospite di uno show televisivo di una delle sue reti, in cui un conduttore servile faceva domande sciocche.
Berlusconi ha magistralmente approfondito l'obbiettivo italiano di mantenere la " Bella figura", la bella presenza, trasformando la politica in intrattenimento, completando con avvenenti bionde showgirls che ha notoriamente introdotto nei suoi show televisivi.
"In un'era post-ideologica, quello che berlusconi vende e' se stesso, non un partito o un programma", dice Alexander Stille, professore di giornalismo alla Columbia University, che ha scritto diversi libri tra cui "The sack of Rome" su berlusconi. Le regole nel periodo delle elezioni che prevedono tempi uguali sulle reti tv e radio sono entrate in vigore con lo scioglimento delle camere e l'inizio ufficiale della campagna elettorale. Questo solo dopo aver convinto il Presidente Azeglio Ciampi a posticipare lo scioglimento delle camere di due settimane. Con queste due settimane, berlusconi ha guadagnato piu' tempi televisivi no regolamentati. Inoltre ha passato leggi che i suoi oppositori dicono aver beneficiato lui e i suoi interessi. Berlusconi e' stato a lungo accusato di aver usato il Parlamento, di maggioranza della sua coalizione, per le sue proprieta'. Nelle ultime settimane, gli alleati di berlusconi hanno fatto approvare leggi che indeboliscono i pubblici ministeri, che hanno cosi' spesso messo alla prova il primo ministro, riducendo le leggi per i crimini di carattere economico e limitando la possibilita' per i pubblici ministeri ad appellarsi a sentenze ritenute troppo clementi.
In dicembre, la sua coalizione ha fatto passare cambiamenti abbastanza complessi al sistema elettorale, reintroducendo il sistema proporzionale, che ridurrebbe i danni se andassero male le elezioni. E' successo infatti che le previsioni lo dessero come perdente.
Berlusconi eletto nel 2001, e' il primo primo ministro italiano a finire un mandato quinquennale dalla seconda guerra mondiale, un periodo difficile di continui cambi di governo. Arriva al potere politico inserendosi nel vuoto lasciato da scandali di corruzione e pesanti processi negli anni novanta.
Oggi il risultato e' una dinamica elettorale sotto-sopra. Berlusconi che la rivista Forbes classifica come uno tra i miliardari piu' potenti al mondo, che con successo si autodefinisce populista anti-intellettuale. Gran parte del centro-sinistra, dall'altra, e' vista come (elitista, instaurata) e tarda. Tra le sue fila molte delle stesse vecchie facce, prodi incluso, dalle rimanenze dei partiti trazioìzionali, che vanno dai comunisti riformati a conservatori cristiani democratici. Berlusconi dall'altra parte ha creato un nuovo partito chiamato "forza italia", un nome che richiama i cori da stadio.
A discapito dell'opinione pubblica, Berlusconi ha mandato circa 3,000 soldati in Iraq per assistere il contingente americano. Ora promette di riportarli a casa per la fine dell'anno. Inoltre promette una serie di regali per i votanti, includendo gratuita' e aumenti di pensioni agli anziani, che raggiungono il terzo dell'elettorato.
Come possa pagare questi benefici non e' chiaro. L'italia e' caduta in recessione l'anno scorso, registrando poca o nessuna crescita economica negli ultimi cinque anni, con un deficit finanziario che si muove oltre i limiti stabiliti dall'unione europea.
Berlusconi minimizza qualsiasi tipo di recessione. Alla domanda recente se i problemi del paese possano portare a una perdita per lui, lui risponde di no. Tutti i grandi statisti, dice, hanno bisogno di piu' di cinque anni in carica. Come l'inglese margaret Thatcher e il tedesco Helmut Kohl, dice, ha bisogno di 15 anni in carica per raggiungere i suoi obiettivi.
Grazie per la traduzione e la segnalazione a L'Amerikano

Comments:
ma è vero che lo hanno chiamato a giocare nella Virtus Bologna?
sembra che voglia approvare una legge in cui i giocatori di basket non debbano superare il metro e sessanta
 
ciao Rita,

"Berlusconi appeared on television for more than five hours"
... e' apparso in televisione per piu' di CINQUE ore...

errata corrige segnalatami da nicola...

te la faccio presente...

ciao
e grazie
 
Posta un commento

<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?