9.03.2004

 

Sregolatezze del 02/09/2004

Ipotesi neo-centriste, accordo trasversale su una revisione della legge sulla fecondazione che eviti il referendum, mozzarelle di bufale alla Festa dell'Udeur di Telese... Clemente Mastella in questi giorni ha riguadagnato centralità e visibilità. Ed è tutto contento. Sul fatto di «partire da unprogramma comune» concede magnanimo che «è giusto. Il metodo è corretto. Però bisogna vedere l' approdo concreto». E come dargli torto? In realpolitik Mastella è un maestro riconosciuto, anche al di fuori della Magna Grecia. E a proposito di approdi concreti, specifica: «Per esempio, noi siamo contrari alla patrimoniale, chiediamo che i valori restino fuori dai vincoli di maggioranza e siano lasciati alle dinamiche parlamentari». Proprio così: i valori. Su quelli, su "quei" valori, sui valori patrimoniali - non sulla fecondazione, sui diritti civili o su questioni di libertà - Mastella rivendica piena autonomia di coscienza per i singoli parlamentari. Certi valori gelosamente custoditi. Preferibilmente nei paradisi fiscali.
DON PANCRAZIO

Comments:
Già! Siamo sempre alle solite...
 
Posta un commento

<< Home

This page is powered by Blogger. Isn't yours?